E’ nella seconda metà del medioevo che iniziano a nascere i primi “ristoranti”, allora noti con il nome di “Taverne”.

A quei tempi la Taverna era un luogo dove gustare le pietanze preparate dalla cucina, ma era anche luogo di incontro e soprattutto di rifugio.Infatti, nelle giornate fredde e piovose, la “ Taverna” offriva riparo ai viandanti che, al prezzo di una piccola quota chiamata “coperto” potevano portare a consumare il proprio cibo all’interno del locale.
Ora, sperando che voi non vi portiate il vostro cibo da casa e che verrete da noi per gustare la nostra cucina, sappiate che non vi chiederemo il coperto, ma al di la di questo, ci piace e siamo fieri delle origini della “ Taverna” ed anche noi ci sentiamo moto più un “ luogo” che un ristorante. Un luogo dove vivere un momento, dove incontrare… un luogo romantico dove il tempo si ferma; medioevo, anni 2000, La Taverna di Le Cirque è fuori dal tempo, fuori da le regole e dagli schemi, è … una cosa diversa, che non c’ era e che non esisteva, ed ora.. c’è.

In un seminterrato della periferia di Firenze, ispirato architettonicamente a i ristoranti nei seminterrati Londinesi, a i colori delle Taverne clandestine Marsigliesi, atmosfera surreale in un ambiente tra il “ movie “ e la “favola”, troverete la Taverna circense/romantica di Le Cirque, dove il tempo si ferma davanti a una fiamma di una candela.